articoli, curiosità

Dopo Dazzling Miami Beach e Amsterdam, lo stupefacente sciame di droni luminosi di Studio Drift prenderà il volo sopra Burning Man

Con “Franchise Freedom”, il duo dell’arte e del design sta prendendo la sua dichiarazione sui limiti della libertà per il Blackrock Desert.

un’opera d’arte performativa 300 droni Intel® Shooting Star ™, Franchise Freedom di Studio Drift

Dopo 300 brillanti droni hanno preso il volo in uno spettacolo strabiliante ad Amsterdam lo scorso fine settimana, la  coppia di artisti e design olandesi dietro a tutto ha rivelato ad artnet News che hanno il loro obiettivo di fermarsi al prossimo progetto: Burning Man .

Parlando con Artnet News, Ralph Nauta di Studio Drift e Lonneke Gordijn hanno spiegato la genesi della loro  pionieristica scultura aerotrasportata,  Franchise Freedom, che ha  avuto il suo debutto mozzafiato ad Art Basel Miami Beach lo scorso anno . Dopo aver sviluppato  un interesse per il comportamento di gruppo, la coppia di artisti FuturePace si è trovata  colpita dagli schemi di volo degli storni, che dicono “infinitamente affascinanti da guardare”. Gli sciami stellari sembrano muoversi senza sforzo nel complesso nonostante ogni individuo segua un percorso prestabilito , un fenomeno naturale chiamato mormorazione. Questo ha costituito la genesi del progetto che fonde arte, natura e tecnologia.

“Visualizza perfettamente l’illusione della libertà di essere all’interno di un gruppo”, spiega il duo.

Sulla base di queste osservazioni, il duo ha sviluppato uno speciale algoritmo con cui coreografare i movimenti per uno sciame di droni, offrendo una visione di una nuova vita ibrida di natura e tecnologia. I droni illuminati di Intel Shooting Star ™ si  tuffano e si innalzano in schemi che imitano il modo in cui volano gli uccelli.

Franchise Freedom – a flying sculpture by Studio Drift in partnership with BMW

Grazie all’interesse senza precedenti per la retrospettiva di Studio Drift allo Stedelijk Museum (in mostra fino al 26 agosto), il gregge ha debuttato in Europa lo scorso weekend ad Amsterdam  in collaborazione con la città di Amsterdam, BMW, Rabobank, RAI e NDSM. Al tramonto di venerdì, sabato e domenica (dal 10 al 12 agosto) lo spettacolo straordinario ha avuto luogo sul fiume IJ. A differenza delle esibizioni per gli spettatori di Miami, questa gita è stata visibile da molti punti di vista della città.

Il duo ha dichiarato ad artnet News che questa è stata una bella aggiunta all’esperienza del lavoro. “La gente arrivava con le barche e guardava negli edifici lungo l’IJ. Dopo lo spettacolo ci fu un forte applauso che si sentiva da tutta l’acqua. E ‘stato molto speciale “, hanno detto.

Una nuova sfida per la performance di Amsterdam, spiega il duo, è stata la natura difficile dei permessi dei droni, perché la vicinanza della performance all’aeroporto di Amsterdam Schiphol. “Nessuno ha mai ottenuto un permesso per volare un drone di notte e ne abbiamo volati 300! Inizialmente sembrava una missione impossibile. Tutti quelli che sanno quanto sia difficile organizzarsi sono rimasti sorpresi di averlo fatto accadere “.

Ma il duo sta pianificando la sua più grande  esibizione didroni finora a Burning Man, il festival pieno d’arte che si svolge nel Nevada Black Rock Desert tra il 26 agosto e il 4 settembre.

Abbiamo fatto un progetto di grande successo l’anno scorso, l’ Albero della Tenere, ed è stato il nostro obiettivo di lungo tempo di ospitare Franchise Freedom lì “, spiegano. “Poiché il lavoro racconta una storia sulle inevitabili regole che derivano dal funzionamento all’interno di un gruppo rispetto alla libertà individuale, riteniamo che questo concetto si adatti molto bene a Burning Man.”

La coppia dice che non possono ancora rivelare i dettagli esatti della performance del Nevada, ma promettono una cosa: “Sarà spettacolare”.

” Studio Drift: Coded Nature ” è in mostra allo Stedelijk Museum di Amsterdam fino al 26 agosto.

By Naomi Rea – Artnet.com

Rispondi