articoli, curiosità

Il Dipartimento di Polizia di Miami ingaggia uno street artist per decorare le volanti

Il Dipartimento di Polizia di Miami cerca di avvicinarsi alla comunità degli artisti di strada con una curiosa iniziativa che ne coinvolge gli esponenti

La macchina realizzata da ABSTRK

La notizia è stata lanciata dal quotidiano Miami Herald che racconta in anteprima un’interessante collaborazione tra il Dipartimento di Polizia e lo street artist cubano-americano ABSTRK. I rapporti tra le forze dell’ordine di Miami e gli artisti di strada sono sempre stati tesi. Si sono poi rotti definitivamente il 7 dicembre 2014, quando, nel corso di un giro di pattuglia effettuato da agenti in borghese, il giovane artista Delbert Rodriguez, intento a realizzare una tag su un muro nella NW Fifth Avenue, è stato investito.
La popolazione ha chiesto a gran voce chiarimenti, ma questo non è avvenuto, almeno non pubblicamente. I poliziotti sono stati allontanati e un silenzio glaciale è calato sulla vicenda. Nel frattempo, nel 2014, e subito dopo il tragico evento, è nata a Miami l’organizzazione composta da street artist Anonymous Street Crew,che combatte affinché non si debba più piangere la morte di un artista, almeno non in queste circostanze.Ora però è arrivato il momento di rinsaldare quei fragili rapporti, imprescindibili per la fiducia tra istituzioni e cittadini. Ma come fare? La risposta è stata cercata in un’auto viola fiammante, realizzata da ABSTRK. L’artista, tuttavia, ha preferito non rilasciare commenti.

LA REALIZZAZIONE DELLA MACCHINA

Il progetto non è stato solamente frutto della collaborazione tra ABSTRK e il Dipartimento di Polizia di Miami, ma ha coinvolto anche molti esercizi commerciali tra Wynwood e Little Haiti, che hanno regalato, ad esempio, un impianto stereo oppure finanziato l’acquisto di altri componenti della autovettura.
La volante è stata presentata in occasione del National Night Out, un evento della polizia aperto al pubblico che si è svolto lo scorso 7 agosto. Il Comandante del MPD, Dan Kerr,ha commentato: “questo progetto mi pare il miglior modo per avvicinarci alla popolazione e agli artisti di strada che affollano la nostra città”. L’auto sarà tra quelle regolarmente utilizzate dagli agenti nell’esercizio della propria attività.

L’ARTISTA E LE POLEMICHE

ABSTRK è uno street artist di origine cubana, ma nato e cresciuto in Florida, a Miami. La storia della sua famiglia è simile a quella di molte persone nella città che durante gli anni ’60 scapparono dall’Isola, per rifugiarsi negli Stati Uniti, fondando una comunità multiforme, ispanica per circa il 60%.
Da questa ambivalenza culturale derivano gran parte del suo lavoro e l’attenzione alle tematiche sociali. L’artista ha collezionato anche collaborazioni importanti: ha realizzato il design delle magliette per il club calcistico francese Paris Saint Germain, presentato lo scorso 28 luglio.
Sulla vicenda raccontata in queste righe, ABSTRK non ha voluto rilasciare commenti ed ha aspettato che le polemiche, che hanno infiammato le prime pagine dei giornali locali di Miami, si placassero. Solo recentemente ha affidato al proprio profilo Instagram una riflessione e la risposta al Miami NewTimes, che avrebbe criticato l’artista insinuandone l’incoerenza. “Non è vero quanto affermato dal Miami New Times. Durante le proteste nel 2014 sono andato in strada a manifestare. Questa è stata un’iniziativa che cercava di riavvicinare la comunità di Miami alla Polizia e di cambiare il modo in cui la street art viene vista dalla forze dell’ordineè abominevole manipolare la vicenda solo per alimentare inutili polemiche”.

By Valentina Poli – Artribune.com

Rispondi