articoli, curiosità

Un supermarket d’artista. Lucy Sparrow apre a Los Angeles

31mila prodotti disponibili per essere ammirati e acquistati. Tutti realizzati a mano in feltro colorato. È l’installazione dell’artista inglese Lucy Sparrow a Los Angeles …

artist Lucy Sparrow

Lucy Sparrow (Bath, 1986) l’ha fatto di nuovo. Dopo il successo della sua installazione newyorkese nel 2017, l’artista ha deciso di bissare sulla West Coast. Negli spazi dello Standard Hotel di Los Angeles è infatti visitabile, fino al 31 agosto, il suo Sparrow Mart, la riproduzione di un intero supermarket in cui tutti i prodotti – in questo caso 31mila! – sono realizzati a mano dall’autrice utilizzando del feltro colorato. Carne, latte, pane, biscotti, verdure, ketchup, carta igienica, sushi, surgelati, caramelle e qualsiasi altro oggetto normalmente reperibile in un supermercato è disponibile nella sua versione “morbida”.
I visitatori possono divertirsi ad esplorare l’opera e anche acquistarne le parti, con prezzi super accessibili, che partono dalla cifra simbolica di 5 dollari. All’interno dell’installazione c’è persino un bancomat. Anch’esso, rigorosamente, in feltro…

Situato  nell’hotel The Standard, che occupa un edificio di metà secolo nel centro di Los Angeles , il supermercato Sparrow Mart è la quinta installazione dell’artista su larga scala. Progetti precedenti tra cui un negozio di giocattoli sessuali a Soho a Londra e un negozio d’angolo a est di Londra .

Per la sua ultima installazione, Sparrow ha riempito uno spazio di 260 metri quadrati con 31.000 riproduzioni di articoli da supermercato, tra cui frutta e verdura, scatole di cereali e un bancomat in feltro – tutto disponibile per l’acquisto.

Destinato a replicare lo stile brillante di un supermercato degli anni ’80, i prodotti nel negozio hanno un prezzo di circa £ 4 ($ 5) per un pacchetto di chewing gum da £ 6 ($ 7,45) per un pacchetto di braciole di maiale.

“Da bambino, ero ossessionato dall’esotico, technicolor bagliore turbo emanato dall’altra parte dell’Atlantico”, ha detto Sparrow .

“La fonte di questo arcobaleno al neon è stata Los Angeles – un posto apparentemente mitico per un bambino cresciuto nella grigia, Regno Unito post-recessione – e uno che ha influenzato enormemente la mia pratica artistica”, ha continuato.

Secondo una video intervista con l’artista, Sparrow ha lavorato con cinque assistenti per un periodo di un anno per realizzare tutti gli oggetti del negozio, che lei ha cucito insieme con feltro e imbottitura.

Alcuni dei prodotti erano pieni di fagioli per rappresentare meglio il peso degli alimenti reali – ad esempio, le costolette di maiale erano pesate con fagioli per emulare il peso di una lastra di carne.

Altrove, frutta e verdura hanno indossato volti sorridenti, mentre i prodotti confezionati sono stati dipinti a mano con etichette della stessa Sparrow.

In concomitanza con l’installazione, The Standard ha anche creato un menu personalizzato di oggetti commestibili per accompagnare le offerte di feltro, tra cui le torte di luna firma dell’hotel.

“Grazie al fantastico team di The Standard, Downtown, il feltro è finalmente tornato a casa nella città dalle infinite possibilità e colori”, ha affermato Sparrow.

Per la sua precedente installazione intitolata 8 ‘Till Late, che si è svolta nel sito The Standard’s New York la scorsa estate, Sparrow ha realizzato un minimarket con 9.000 pezzi artigianali, che vanno dai salumi alle sigarette. L’installazione è stata così popolare che ha chiuso con nove giorni di anticipo a causa della vendita di articoli.

By Gunseli Yalcinkaya – dezeen.com

Rispondi