articoli, curiosità

Le Ferrovie Indiane chiamano gli artisti locali a decorare i treni dismessi

Il progetto, promosso da Indian Railways, coinvolge numerosi artisti locali chiamati a decorare i treni dismessi attraverso la tecnica tradizionale Madhubani. Ecco di che si tratta.

Treni decorati dagli artisti in India

In India è stato ribattezzato come “il treno dell’arte”, e tutti i passeggeri non hanno dubbi: “lo amiamo”, dichiarano a gran voce sui social condividendo fotografie e selfie. Di cosa si tratta? Del progetto delle Ferrovie Indiane (Indian Railways), che in questo periodo stanno investendo della modernizzazione dei treni anche attraverso l’arte contemporanea: sono tanti gli artisti che sono stati invitati a decorare, utilizzando la tecnica Madhubani, il treno Bihar Sampark Kranti Express che collega Darbhanga a New Delhi.

IL TRENO DELL’ARTE

La ricetta, come accade spesso in questi casi, è semplice: un treno dismesso, il desiderio di rimodernare un’intera rete ferroviaria e dare maggiori servizi ai viaggiatori. Ed ecco che l’Indian Railways decide di investire nella cultura chiedendo ad alcuni artisti di decorare i treni frequentati da milioni di pendolari. Anche se per il momento è solo un progetto pilota, si parte con il Bihar Sampark Kranti Express che collega Darbhanga a New Delhi. Sono stati chiamati, lo scorso giugno, alcuni artisti locali che, seguendo la tradizione Madhubani, hanno realizzato sulle superfici dei treni diversi disegni geometrici. Si tratta di dipinti prodotti attraverso l’ausilio di dita, ramoscelli, pennelli, penne e fiammiferi e con tinture di pigmenti naturali. “Questo è il primo treno ad ottenere una ristrutturazione così completa che mostri opere d’arte tradizionali”, ha commentato RK Jain, direttore della divisione della ferrovia di Samastipur. “Questo progetto fa parte di un esperimento più ampio per promuovere l’arte e la cultura presso un pubblico di non ‘addetti ai lavori’, per mostrarne anche le diverse sfumature”.

DALL’INDIA AGLI STATI UNITI

Se in India si decorano i treni, negli Stati Uniti invece si cerca di incentivare le persone a fare la raccolta differenziata “ad arte”. Come? Chiedendo aiuto ad artisti locali e internazionali. È il caso del Department of Public Works di Washington DC che, con la collaborazione della DC Commission on the Arts and Humanities, ha finanziato il progetto Designed to Recycle. A tutti gli artisti partecipanti è stato chiesto, attraverso un bando, di progettare il design di un camion per il riciclo da fare utilizzare ai netturbini della città. Nel 2010 ne sono stati realizzati dieci, ed entro la fine del mese di settembre di quest’anno ne saranno lanciati altri dieci.

By Valentina Poli – artribune.com

Rispondi