articoli, curiosità

Ladri di identità truffarono Sotheby’s su $ 5 milioni, dice l’FBI

I truffatori presumibilmente hanno usato l’identità di un ricco pensionato della Florida per acquistare opere di Mark Rothko e Ad Reinhardt.

Un offerente di Sotheby’s, New York. Foto di Stephen Chernin / Getty Images.

Un consulente d’arte di New York e un interior designer della Florida hanno rubato l’identità di un ricco pensionato per comprare opere d’arte da milioni di dollari a Sotheby’s l’anno scorso? I procuratori federali stanno sostenendo che  Joakim von Ditmar e Antonio DiMarco usato un nome falso per fare offerte per la conquista di Mark Rothko s’ senza titolo a $ 6.4 milioni di euro e Ad Reinhardt di n ° 12 per $ 1,2 milioni nel autunno del 2017, l’Associated Press segnalati.

La casa d’aste ha dichiarato in una dichiarazione che è diventato sospetto nei confronti degli acquirenti e delle autorità allertate invece di rilasciare i lavori costosi. “Dopo l’asta di novembre, le nostre discussioni con gli acquirenti hanno sollevato notevoli sospetti e preoccupazioni per il cliente anziano che intendevano rappresentare e abbiamo ritenuto necessario contattare l’FBI”, ha detto ad artnet News una portavoce di Sotheby. “Siamo lieti che sia stata intrapresa l’azione appropriata e che la vittima sia stata protetta”.

Von Ditmar, l’art advisor, e DiMarco, l’interior designer, presumibilmente hanno truffato l’ottantenne in documenti cartacei che consentivano loro di fare offerte su dipinti blue-chip per suo conto convincendola che i giornali garantivano loro semplicemente l’accesso alla sala vendite per guardare l’asta. Più tardi ha ammesso agli investigatori dell’FBI di aver firmato i documenti senza leggerli.

Quando lo staff di Sotheby’s la contattò dopo l’asta, la vittima senza nome affermò di non sapere nulla delle opere acquistate a suo nome e disse che non era nemmeno un collezionista, secondo i rapporti.

Von Ditmar e DiMarco sono stati accusati di cospirazione per frode telematica e furto di identità aggravato. Von Ditmar ha rifiutato di commentare le accuse; Le notizie di artnet non hanno potuto raggiungere DiMarco.

Sotheby’s ha dovuto pagare ai venditori $ 5 milioni per soddisfare i loro obblighi contrattuali. Tuttavia, la casa ha affermato di essere in grado di recuperare parte della perdita rivendendo il Rothko. Inoltre, riproporrà  il Reinhardt.

L’FBI dice di aver scoperto almeno altre due occasioni in cui la coppia ha cercato di usare il nome della stessa donna per acquistare opere costose, ma ha notato che le offerte sono crollate quando è arrivato il momento di pagare.

By Henri Neuendorf – News.artnet.com 

Rispondi