curiosità

Nasce DAF, il primo festival di arte digitale a Napoli

A Napoli, in pieno centro storico, nasce il DAF, il primo festival dedicato all’arte digitale che avrà luogo negli spazi dello Scugnizzo Liberato sabato 8 dicembre 2018 a partire dal pomeriggio

3D0//, 2017, Domenico Barra [Altered_Data]
Tutto napoletano, con componenti del management di festival internazionali di arti elettroniche come Sintesi e Magmart, Digital Art Festival è un progetto ambizioso, la cui mission è quella di divulgare l’arte digitale attraverso appuntamenti inediti e workshop formativi tra sound, video e live performance.

Generative cloud, Giuseppe Santillo

VERSO UN GRANDE PROGETTO

Si tratta di un’anteprima in vista del grande evento previsto a maggio 2019 dalla durata di sette giorni. Una full immersion nell’arte, letteralmente: computer graphic, video mapping, installazioni interattive, video arte, fotografia, arte generativa e algoritmica. I nomi che si alterneranno l’8 dicembre sono frutto di una selezione di artisti internazionali, tra cui Francesca Fini, Domenico Barra [Altered_Data], Piero Chiariello, Loredana Antonelli, Flaviano Esposito Italo Todde. Inoltre, è prevista un’esposizione dedicata a Interferenze 2003-2018, il festival nato in Irpinia nel 2003 basato su arti elettroniche e multimediali e, a conclusione dell’evento-anteprima, Fabrizio Somma aka K-Conjog presenterà “Magic Spooky Ears”, la sua ultima fatica discografica di musica elettronica.

D0\/\//\/T0\/\//\/[NPLZ], 2017, Domenico Barra [Altered_Data]

COS’È SCUGNIZZO LIBERATO

Con un grande cortile e disposto su quattro piani, Scugnizzo Liberato è un convento del Seicento di circa 16mila mq che dopo un lungo periodo di abbandono (richiede tuttora azioni di restauro), oggi è stato dichiarato bene comune della città. In questo luogo storico, sede dell’ex-carcere minorile Filangieri, Eduardo De Filippo fece costruire a proprie spese un teatro per “gli scugnizzi ribelli”; lo stesso palco che nel tempo è stato calcato da Pino Daniele e dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare e che, in occasione del Digital Art Festival, vedrà esibirsi K-Conjog. Luogo di scambio, confronto e sperimentazione, lo Scugnizzo Liberato è soprattutto un luogo di aggregazione, simbolo del riscatto sociale.

By-Fabio Pariante – artribune.com

Rispondi