articoli

I governi di tutto il mondo stanno collaborando per aiutare il Museo Nazionale del Brasile a riprendersi da un incendio devastante

Musei, governi stranieri e aziende private si impegnano a sostenere il museo.

Vista drone del prezioso Museo Nazionale di Rio de Janeiro. Foto: Mauro Pimentel / AFP / Getty Images.

Lo spirito di donazione delle festività natalizie ha raggiunto il Museo Nazionale Brasiliano di Rio de Janeiro, completamente  distrutto da un incendio a settembre. Mentre i funzionari salvano i resti della vasta collezione, organizzazioni private internazionali e agenzie governative si stanno unendo per aiutare l’istituzione vecchia di 200 anni, che ha perso milioni di artefatti nel fuoco.

Un’iniziativa collaborativa tra lo Smithsonian Institute, la Fulbright Commission, la missione diplomatica statunitense in Brasile e il Dipartimento di Stato americano invieranno 14 ricercatori dell’Università Federale di Rio de Janeiro, che hanno perso la ricerca sulle fiamme, a uno dei I laboratori di ricerca di Smithsonian negli Stati Uniti per 30 giorni l’anno prossimo, secondo l’ Art Newspaper.

Nel frattempo, l’app Google Arte e Cultura ha pubblicato una replica digitale di parte del museo incenerito. Il gigante della tecnologia ha documentato la collezione di 20 milioni di oggetti del museo dal 2016, in collaborazione con l’università federale e il ministero della cultura brasiliano, che gestisce il museo. Quando il progetto è stato interrotto dall’incendio, la società ha pubblicato ciò che aveva documentato finora, consentendo agli utenti di vedere alcune delle opere che sono state travolte dalle fiamme.

“Sfortunatamente, la distruzione di collezioni come queste ci ricorda le  diverse minacce  che esistono al patrimonio mondiale – e quanto sia importante proteggerlo”, ha scritto Chance Coughenour, program manager di Google Arts and Culture, in un post sul blog .

Nel frattempo il governo brasiliano ha approvato 14,3 milioni di dollari in agevolazioni fiscali nel suo bilancio 2019 per aiutare il museo a rimettersi in piedi, e darà all’università che lo gestisce altri $ 640.000 per finanziare programmi di laurea. E in ottobre, l’UNESCO ha promesso quasi $ 1,3 milioni in prestiti e donazioni per il museo per iniziare la sua lunga strada verso la ripresa.

Anche il governo tedesco ha offerto assistenza. Tramite il suo consolato a Rio de Janeiro ha donato 190.000 euro (215.000 dollari) per aiutare nelle immediate vicinanze dell’incendio e sta impegnando un ulteriore milione di euro (1,1 milioni di dollari) per la ricostruzione del museo nel 2019.

By Henri Neuendorf – news.artnet.com

Rispondi