articoli, fotografia

Gli sguardi degli artisti. Ritratti nella Collezione Würth

Art Forum Würth, Capena ‒ fino al 14 marzo 2019. Dopo essere stata presentata per la prima volta nel 2003 alla Kunsthalle Würth di Schwäbisch Hall, la mostra “Art Faces. Ritratti d’artista nella Collezione Würth” fa tappa all’Art Forum Würth Capena. Una selezione di oltre cento fotografie di 32 fotografi, accompagnata da alcune opere originali della Collezione Würth di artisti come Jean-Michel Basquiat, Andy Warhol, Max Ernst, Jean Arp, Salvador Dalí, David Hockney, Keith Haring, Roy Lichtenstein, Sam Francis.

François Meyer, Andy Warhol and Victor Hugo, 1977. Collezione Würth © François Meyer

François Meyer, spinto dalla curiosità nei confronti della persona che si cela dietro l’opera d’arte, intraprende l’ambizioso progetto di realizzare una collezione di ritratti fotografici d’artista, nei quali si manifesta un rapporto dialettico tra il mondo dell’obiettivo e quello dell’arte. Le sale dell’Art Forum Würth espongono opere e fotografie insieme, creando un percorso che fa da compendio all’idea di Meyer di vincolare l’artista alla sua opera.
Una mostra di ritratti in cui lo spettatore si ritrova a essere osservato a sua volta da numerosi sguardi impressi nella stampa fotografica.
L’allestimento, che raggruppa gli artisti a partire dai movimenti che li hanno visti protagonisti, rivela come i fotografi esposti si sono approcciati nel tempo al ritratto d’artista e consente di intraprendere un viaggio nella storia dell’arte della seconda metà del XX secolo, attraverso i visi e gli sguardi delle persone che l’hanno animata. È infatti nello sguardo della persona ritratta che si concentra l’enigma stesso dell’immagine, di quella presenza assente che è la definizione stessa di immagine. Perché il ritratto è nascita e morte del soggetto, infinito ricordo di sé.

By Mattia Andres Lombardo – artribune.com

François Meyer, Roy Lichtenstein, 1977. Collezione Würth © François Meyer
Herbert List, Marino Marini, 1952. Collezione Würth © Herbert List
Monique Jacot, Niki de Saint Phalle, 1963-64. CollezioneWürth © Monique Jacot
Salvador Dali’

 

Rispondi