curiosità, Design

Questi blocchi di calcestruzzo da 13.000 libbre possono essere spostati con una sola mano e forniscono indizi vitali su come è stata realizzata Stonehenge

Il progetto potrebbe rivelare come è stato assemblato il misterioso sito antico e fornire informazioni sul futuro dell’architettura.

Una forma concreta del progetto Matter Design, “Walking Assembly”. Per gentile concessione di Matter Design.

Tra i molti  misteri che circondano Stonehenge, uno dei più sconcertanti è anche il più duraturo: come esattamente i suoi antichi erettori spostarono le massicce pietre del sito, ognuna delle quali pesa circa 25 tonnellate, quasi 150 miglia ?

Bene, un gruppo di ricercatori con sede nel Massachusetts ora offre alcuni indizi che possono aiutare a risolvere il mistero antico.

Questa settimana, alla conferenza TED 2019 a Vancouver, la società di ricerca Matter Design e il produttore di materiali CEMEX hanno presentato una nuova serie di forme di cemento massiccio – parte di installazione artistica interattiva, in parte esperimento scientifico – chiamata Walking Assembly. Come le rocce di Stonehenge, ciascuna delle unità della Matter Design pesa diverse tonnellate e ognuna può essere spostata con una sola mano.

Il progetto risale al 2014, quando Matter Design, guidato dallo scienziato e professore assistente del MIT Brandon Clifford, iniziò a studiare come le società preistoriche eressero le loro strutture megalitiche. Utilizzando il calcestruzzo a densità variabile e calcolando il centro esatto di una massa, Clifford e il suo team hanno scoperto che “strutture che altrimenti si baserebbero su gru o attrezzature pesanti possono ora essere assemblate in modo intelligente e smontate con poca energia”, secondo il sito web di Matter Design .

Le rocce interne di Stonehenge sembrano essere state trascinate a circa 150 miglia da dove sono state estratte nel loro sito attuale. Foto: Matt Cardy / Getty Images.

Pur fornendo alcune risposte a domande vecchie di secoli, Walking Assembly potrebbe anche darci uno sguardo nel futuro. In teoria, le formazioni di Matter Design possono essere utilizzate per progetti architettonici su larga scala che, rispetto alla maggior parte delle strutture contemporanee, richiederebbero meno manodopera per costruire e avere un’aspettativa di vita più lunga.

Ma questa non è la sola notizia relativa a Stonehenge che verrà pubblicata questa settimana. Uno studio pubblicato sulla rivista Nature Ecology & Evolution ha mostrato che i popoli neolitici che occuparono la regione al momento in cui gli scienziati stimarono che il monumento era stato costruito – 3000 aC – discendevano dalle popolazioni che viaggiavano dall’Anatolia (che costituisce la maggior parte dell’attuale Turchia). .

Analizzando il DNA di resti umani trovati in tutta la Gran Bretagna, i ricercatori hanno scoperto che gli antenati di coloro che hanno creato Stonehenge hanno viaggiato verso ovest dall’Anatolia, stabilendosi in Iberia prima di trasferirsi in Gran Bretagna intorno al 4000 aC.

L’immagine un po ‘confusa della storia di Stonehenge sta pian piano diventando più chiara. Ora abbiamo le teorie su chi ha creato il monumento e come. La prossima e più grande la  domanda è perché.

By Taylor Dafoe – News.artnet.com

Rispondi