articoli, curiosità

Un camion griffato Banksy va all’asta. Con i suoi 80 mq, è il suo più grande lavoro di sempre

LA STORICA CASA D’ASTE INGLESE BONHAMS STIMA DI VENDERE A 2 MILIONI DI DOLLARI QUESTO CAMION DA 17 TONNELLATE, RICOPERTO DI GRAFFITI REALIZZATI DAL MITOLOGICO STREET ARTIST DI BRISTOL QUANDO NON ERA ANCORA FAMOSO

Banksy Turbo Zone Truck, courtesy Press Bonhams

Un camion da 17 tonnellate, interamente ricoperto di graffiti di Banksy, andrà all’asta. Succederà il prossimo 14 settembre nel corso di una vendita di auto d’epoca, la Goodwood Revival Sale, organizzata dalla prestigiosa casa d’aste inglese Bonhams nel Sussex. Il veicolo (un autocarro Volvo FL6 con cassone ribaltabile), intitolato Turbo Zone Truck (Laugh Now But One Day We’ll Be in Charge), è il lavoro più grande mai realizzato dal misterioso street artist di Bristol (si parla di una superficie verniciata di 80 metri quadrati) ed è stato creato nel 2000 quando l’artista non era ancora famoso.

LA STORIA DEL CAMION

Banksy Turbo Zone Truck, courtesy Press Bonhams

Banksy è, infatti, a una festa all’aperto su una collina spagnola per celebrare l’inizio del nuovo millennio, quando gli viene presentato il Volvo FL6 da Mojo, il co-fondatore di Turbozone International Circus, una compagnia itinerante nota per i suoi stravaganti numeri pirotecnici. Banksy – all’epoca un oscuro artista di graffiti – inizia a dipingere questa “tela bianca” durante la festa e continua a lavorarci per le due settimane successive: sulla fiancata sinistra ritrae una figura maschile che percuote alcuni ingranaggi con un martello, con sullo sfondo scimmie volanti e stelle rosse con la parola “circo”, mentre su quella destra disegna un gruppo di soldati che scappa da un cannone e la scritta “carica”. Terminata l’opera, il camion prende la direzione della strada, viaggiando in tutta Europa e in Sud America per trasportare l’acclamato spettacolo di Cinderella della Turbozone in quelle zone del mondo. Fino a oggi.

DA AUTO A OPERA: LE QUOTAZIONI

Banksy Turbo Zone Truck, courtesy Press Bonhams

Con Banksy ormai famoso da decenni, l’autocarro diventa una vera e propria opera d’arte che la casa d’aste stima di vendere a una cifra compresa tra 1 milione e 1 milione e mezzo di sterline (pari a 1.300.000- 2milioni di dollari). “Questo, il suo più grande lavoro commerciale, rappresenta un altro esempio di alta qualità tra le sue opere all’asta”, dichiara il direttore della sezione di arte contemporanea di Bonhams, Ralph Taylor. “Bonhams è entusiasta di avere l’opportunità di continuare a offrire il meglio del suo lavoro all’asta come abbiamo fatto costantemente per oltre un decennio“. Non è, infatti, la prima volta che la storica casa d’aste tratta i lavori di Banksy. È già successo nel 2006, quando la sezione di arte post bellica e arte contemporanea di Bonhams vende un furgone SWAT, anch’esso dipinto a spruzzo, ma creato appositamente per la mostra Barely Legal per 218.500 sterline (pari a 300mila dollari).

By Claudia Giraud – artribune.com

Rispondi