curiosità, museo

Il mecenate Jorge M. Pérez apre a Miami El Espacio 23 con dentro la propria collezione

IL NOTO COLLEZIONISTA D’ARTE, CUI È INTITOLATO IL MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA DI MIAMI, APRIRÀ DURANTE LA PROSSIMA EDIZIONE DI ART BASEL MIAMI BEACH UN ALTRO MUSEO. E LO RIEMPIRÀ CON LA PROPRIA COLLEZIONE DI OPERE D’ARTE

Miami

Si chiamerà El Espacio 23 il museo che Jorge M. Pérez aprirà sempre a Miami il prossimo dicembre, in occasione della fiera Art Basel. Pérez è magnate del mercato immobiliare americano, presidente della Related Group, celebre collezionista d’arte e soprattutto il maggiore donor del museo d’arte contemporanea di Miami, che in suo onore è stato chiamato proprio Pérez Art Museum. Se del museo a suo nome è il principale sostenitore (il cambio di intitolazione è infatti avvenuto a seguito di una generosa donazione pari a 40 milioni di dollari), con El Espacio 23 Pérez vuole rendere fruibile al pubblico la sua collezione di opere d’arte, promuovendo progetti di residenze e supportando la scena artistica locale.

JORGE M. PÉREZ MECENATE. IL PÉREZ ART MUSEUM E L’IMPEGNO PER L’ARTE A MIAMI

“Rimango sinceramente impegnato a sostenere il Pérez Art Museum di Miami e vedo El Espacio 23 come un’estensione di quella missione”, ha dichiarato Pérez, sottolineando così l’intenzione e l’impegno a voler continuare a sostenere il Pérez Museum nonostante l’apertura di un museo tutto suo. Progettato da Herzog & deMeuron, affacciato sulla baia che guarda le spalle di Miami Beach e inaugurato nel 2013, il PAMM – Pérez Art Museum Miami è stato finanziato da Jorge Pérez, che inoltre ha donato al museo parte delle sue collezioni. Il Museo negli anni si è distinto nella promozione dell’arte contemporanea latinoamericana (Pérez è di origini argentine), attraverso mostre e premi. Lo scorso gennaio, ad esempio, il Pérez Museum ha istituito il Jorge M. Pérez Award, premio pari a 25.000 dollari destinato a un alunno di arti visive della National YoungArts Foundation di Miami, e il Jorge and Darlene Pérez Award, dal valore di 50.000 dollari, rivolto a un artista selezionato dal Pérez Art Museum. Risale a questa estate invece la nascita del Carribbean Cultural Institute, dedicato alla storia e agli sviluppi dell’arte dei Caraibi.

EL ESPACIO 23 DI JORGE M. PÉREZ

Il nuovo museo invece nascerà sulla Northwest Twenty-Third Street, nel quartiere Allapattah di Miami, all’interno di un ex magazzino di 2600 metri quadrati, e oltre a quelli espositivi, parte degli spazi sarà destinata ad appartamenti e aree di lavoro condivise per residenze, rivolte sia ad artisti sia a curatori. Inoltre sono già in corso di trattative collaborazioni con il PAMM e il Museo Reina Sofía di Madrid. “Il team curatoriale del Pérez Museum ha svolto un lavoro incredibile nel posizionare il museo e la nostra città come destinazione culturale internazionale, e questo nuovo spazio ci consentirà di basarci su questo lavoro attraverso mostre sperimentali e programmazione incentrate sugli interessi specifici della collezione”, ha aggiunto il mecenate. La prima mostra del museo, a cura di Jose Roca, si intitola Time for Change: Art and Social Unrest nella collezione Jorge M. Pérez, e presenterà, tra gli altri, lavori di Alfredo Jaar, Michelangelo Pistoletto, Doris Salcedo e Ai Weiwei.

By Desirée Maida – artribune.com

Rispondi