Attualità

Compagnie aeree in difficoltà. British Airways mette all’asta la sua collezione di opere d’arte

LA COMPAGNIA AEREA BRITANNICA PROVA A RISOLLEVARSI DALLA CRISI CAUSATA DALLA PANDEMIA ANCHE VENDENDO PARTE DELLA PROPRIA COLLEZIONE DI OPERE D’ARTE. QUALCHE NOME DI ARTISTA? DAMIEN HIRST, BRIDGET RILEY, PETER DOIG, TRACEY EMIN, ANISH KAPOOR E CHRIS OFILI

La crisi economica causata dalla pandemia colpisce la British Airways, tra le principali compagnie aree del Regno Unito il cui bilancio è stato fortemente stroncato dal lockdown: in questo momento sono a rischio 12mila posti di lavoro, non contando che la IAG – International Airlines Group (la holding cui fa parte la British Airlines) in tre mesi ha registrato una perdita netta pari a 1,68 miliardi di euro. Stando a quanto riportato dalla BBC, l’Amministratore Delegato della British Airways avrebbe dichiarato che “è in gioco la sopravvivenza della compagnia aerea a corto di liquidità, a meno che non ci fosse una drastica ristrutturazione del business”. Probabilmente per ovviare alla necessità di liquidità, secondo la testata inglese Evening Standard la compagnia aerea starebbe per mettere in vendita la propria collezione di opere d’arte, che comprende lavori di Damien HirstBridget RileyPeter DoigTracey EminAnish Kapoor Chris Ofili.

COLLEZIONE D’ARTE DELLA BRITISH AIRLINES IN VENDITA

Saranno almeno 10 le opere della collezione della British Airways che andranno all’asta, tra cui una stimata per oltre un milione di sterline. La vendita sarà curata dalla casa d’aste Sotheby’s, in questo momento impegnata nella valutazione delle opere che, a quanto pare, saranno vendute in tempi molto brevi. Tra le opere destinate all’asta una è di Bridget Riley, il cui costo comprenderebbe ben “sette cifre”. In oltre dieci anni la compagnia aerea ha acquistato 1500 opere d’arte, con la consulenza dei curatori di Artwise, esposte negli uffici e nelle lounge degli aeroporti. “Abbiamo acquistato e commissionato opere di artisti all’inizio della loro carriera, quindi durante questo periodo molte delle opere sono cresciute di valore, sebbene questa non sia mai stata l’intenzione dietro la collezione”, hanno dichiarato alla BBC Susie Allen e Laura Culpan, fondatrici di Artwise. “Siamo ovviamente molto tristi nel vedere alcuni dei tesori chiave della collezione d’arte della British Airways messi all’asta, una collezione che, ai suoi tempi, è stata molto ammirata ed è stata la prima nel suo genere nel settore delle compagnie aeree. Tuttavia, capiamo che questi sono tempi senza precedenti”.

By Desirée Maida – artribune.com


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rispondi