street art

A Padova torna Super Walls. Biennale di street art che trasforma le città in museo

LA SECONDA EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE, IN PROGRAMMA DAL 5 AL 20 GIUGNO, COINVOLGERÀ LA CITTÀ DI PADOVA E OTTO COMUNI VICINI, CON 40 STREET ARTIST ITALIANI E INTERNAZIONALI CHE RIFLETTERANNO SUL TEMA DELLA RINASCITA

È la “rinascita” il tema che caratterizzerà la seconda edizione di Super Walls, biennale di street art che anche quest’anno – dal 5 al 20 giugno – trasformerà la città di Padova e otto comuni vicini in un museo a cielo aperto, grazie all’intervento di 40 street artist italiani e internazionali inviati a interpretare e a immaginare come sarà la ripresa post pandemica – appunto, la “rinascita” – su 35 superfici messe a disposizione da istituzioni pubbliche e private, aziende, strutture ricreative, supermercati, istituti religiosi, ospedali cittadini e dall’Università degli Studi di Padova. Con uno speciale spin-off dal titolo WonderWalls, che vedrà coinvolte le 12 artiste partecipanti all’edizione 2021 della rassegna.
Axe, MAAP, Padova SuperWalls 2019

SUPER WALLS A PADOVA GLI ARTISTI DELLA SECONDA EDIZIONE

A cura del gallerista Carlo Silvestrin e della critica d’arte Dominique StellaSuper Walls quest’anno vedrà la partecipazione dei padovani Alessio-B, Any, Axe, Boogie.EAD, Joys, Orion, Peeta, Roulè, Tony Gallo, Yama e Zero Mentale, degli olandesi JDL e Nina Valkhoff, le spagnole Medianeras, Nuriatoll, Doa Oa, Spok e gli Alegría del Prado, i francesi Nerone, Daco, Anna Conda, David Karsenty, il collettivo La Crémerie, la tedesca Julia Benz e ancora gli italiani Alessandra Carloni, Bolo, Evyrein, Gabriele Bonato, Mrfijodor, Paolo Psiko, Shife e Ra.Men. Nel 2019, la prima edizione del festival si è contraddistinta per l’utilizzo, da parte degli artisti, delle vernici Arlite, colori la cui tecnologia e utilizzo permette di eliminare gli agenti inquinanti presenti nell’aria. Adesso invece, restando comunque in linea con i temi della contemporaneità, Super Walls racconterà attraverso i suoi artisti la “rinascita” post Covid: “l’arte è una delle espressioni della cultura, e noi, specie in questo momento storico, abbiamo un grandissimo bisogno di arte e di cultura”, sottolinea il Sindaco di Padova Sergio Giordani“Questa biennale di street art diventa l’espressione più concreta della nostra voglia di ripartire dopo i mesi cupi della pandemia, di donare alle nostre strade e piazze quella bellezza di cui abbiamo bisogno per il nostro equilibrio psicofisico”. By Desirée Maida – artribune.com Padova // dal 5 al 20 giugno 2021 Super Walls Sedi varie www.biennalestreetart.com

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rispondi