installazioni

I fiori digitali di Franz Cerami illuminano i quartieri di Palermo

Riparte dai quartieri ZEN e Danisinni di Palermo il progetto “Lighting Flowers” di Franz Cerami: graffiti digitali per la riqualificazione urbana e culturale

Forme dinamiche e in trasformazione, colori accesi e cangianti, pitture in movimento, per reinterpretare una bellezza nascosta e ancora più preziosa, per esprimere la possibilità di un riscatto attraverso i linguaggi dell’arte contemporanea. Ripartirà dalle aree periferiche di Palermo “Lighting Flowers”, progetto di Franz Cerami che illuminerà i quartieri ZEN e Danisinni attraverso una serie di installazioni elaborate digitalmente. Anelli gialli su fondo blu ridipingono le pareti di un ponte della ferrovia, un mosaico a quadrettoni rossi arancioni blu e bianco si staglia lungo i piloni dell’autostrada, graffiti digitali per rigenerare quei «luoghi di attraversamento», come definiti dallo stesso artista, troppo spesso lasciati al loro destino. Le videoproiezioni delle opere si terranno il 21 e il 22 luglio. Recentemente insignito del riconoscimento di Testimonial del Design Italiano nel Mondo da parte del MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dall’Ambasciatore d’Italia a Lisbona S. E. Carlo Formosa, Franz Cerami ha lasciato fiorire i suoi Lighting Flowers in metropoli come Napoli, Roma, Yerevan, San Pietroburgo, San Paolo e, dopo Palermo, prossime tappe a Lisbona e Madrid, con esposizioni che documenteranno l’intero excursus del progetto. Lighting Flowers è promossa da Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, Fondazione Terzo Pilastro, Fondazione Arte e Cultura, in collaborazione con diverse realtà attive sul territorio, come l’Associazione Handala, presenza importante allo ZEN, quartiere complesso e denso di sfaccettature e contraddizioni, volti, storie, spazi e luoghi. In questo scenario e dentro questo metodo di lavoro nasce ZENgradoZERO, un progetto di rigenerazione urbana condivisa di luoghi periferici, elaborato con un team multidisciplinare del quale fanno parte l’architetta Flora La Sita e la presidente dell’Associazione Handala Lara Salomone, grazie alle quali è stato possibile organizzare la realizzazione del progetto di Lighting Flowers allo ZEN. La collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Palermo, in particolare con il Corso di Scenografia della docente Valentina Console, co-founder con Enzo Patti del progetto RamblaPapireto a Danisinni Palermo e Presidente del Museo Sociale Danisinni, ha reso possibile la realizzazione del progetto di Lighting Flowers nel quartiere di Danisinni, nonché la possibilità per tre studenti dell’Accademia di partecipare in veste di stagisti alle giornate di videomapping. By Redazione – exibart.com

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rispondi