Attualità, mostra

Ceperj Cultural Space accoglie il mondo astratto di Cristina Jobim

“Pigmentare il mondo 2”. Questo il nome della mostra di Cristina Jobim, in mostra allo Spazio Culturale della Fondazione Ceperj fino al 28 agosto. La mostra è una continuazione dell’omonima mostra, presentata nel 2019, e comprende 25 dipinti acrilici che mescolano colori e forme in uno stile astratto.

L’artista Cristina jobim
Riccardo Tartaglia, Cristina Jobi e Regina Nobrez
Nata a Salvador, ma Carioca nel cuore da 25 anni, Cristina ha opere vendute in paesi come la Germania e l’Italia. Le prime tracce che ha dato da bambina. Nel corso degli anni, la sua tecnica ha acquisito un proprio stile fino a raggiungere quelli che ora chiama colori sovrapposti. “Sto sperimentando e sentendo ciò che l’immagine mi dice. I colori si parlano, si lasciano passare e si impongono, ma senza rubare la scena. I colori più visti non oscurano quelli meno presenti. È un duello armonioso”, spiega. Il nome della mostra definisce il modo di vedere il mondo di Cristina. L’artista ama spiegare che quando dipinge un quadro, non sa mai esattamente quale sarà
il critico e artista Carlomagno con Regina Nobrez
il risultato. Nel processo di creazione, preferisce sentire ciò che il lavoro richiede. “Una foto è come la vita, ti prende e senti dove andare. Di solito dico che i miei quadri mi parlano e sono più forti di me. Di solito si sovrappongono a me”. In mostra, il pubblico avrà la possibilità di percorrere le opere e rendersi conto che lo stesso dipinto può portarle su strade diverse, interagendo con lo stato d’animo di chi le osserva, come se ad ogni nuovo sguardo fosse possibile una nuova interpretazione. La mostra “Pigmentando o Mundo 2” è allestita presso lo Spazio Culturale della Fondazione Ceperj fino al 28 agosto, dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 17:00. L’ingresso è gratuito. SERVIZIO Spazio culturale Ceperj – Sala Djanira Arts Gallery, Avenida Carlos Peixoto, 54 – Piano terra – Botafogo Visita: dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 17.00 Entrata Libera