Cultura, curiosità

Galleria dell’Accademia di Firenze lancia un gioco: vince chi è pettinato come una statua

‘RICCI AD ARTE’ È IL CONTEST SOCIAL APPENA LANCIATO DAL MUSEO TOSCANO CHE INVITA APPASSIONATI E CURIOSI A RICREARE LE ELABORATE ACCONCIATURE DI ALCUNE SCULTURE CUSTODITE NELLA GALLERIA, NATURALMENTE DA FOTOGRAFARE E CONDIVIDERE SU INSTAGRAM

“Ogni riccio un capriccio”, dice un noto proverbio, però in molti casi i ricci possono essere simbolo di grazia ed eleganza, basti pensare alle acconciature delle dame – ma anche dei gentiluomini! – del passato rappresentate da pittori e scultori di ogni epoca. Se non vi ritrovate però in questa descrizione perché, in questo momento, siete in vacanza al mare, al lago o in montagna e i vostri capelli sono arruffati e increspati dalla salsedine e dal vento, non preoccupatevi: potrebbero addirittura essere considerati degni di mostra in un museo… o almeno sul profilo social di un museo. Quello della Galleria dell’Accademia di Firenze. L’istituzione toscana diretta da Cecilie Hollberg e recentemente interessata da importanti lavori di restauro e da un nuovo allestimento, ha appena lanciato una simpatica iniziativa, Ricci ad Arte, un gioco che invita amici del museo, appassionati e curiosi a inviare le proprie foto imitando le acconciature di alcuni busti scultorei custoditi all’interno del museo.

IL GIOCO “RICCI AD ARTE” LANCIATO DALLA GALLERIA DELL’ACCADEMIA DI FIRENZE

Le opere selezionate per fungere da “modelli” per Ricci ad Arte sono cinque sculture di Lorenzo Bartolini (Savignano di Prato, 1777 – Firenze, 1850), tutte rappresentanti donne con acconciature molto elaborate e complesse. “Vi sfidiamo a riprodurle e a pettinarvi copiando le loro chiome”, è l’invito rivolto dalla Galleria dell’Accademia. “Mandateci i vostri selfie o le vostre foto, agghindati alla guisa del ‘Bartolini’”. Chi vorrà cimentarsi in questa particolare “sfida” potrà inviare le proprie foto (max 1 MB) a info@friendsofdavid.org, oppure pubblicarle su Instagram con il riferimento @galleriaaccademiafirenze e gli hashtag #ricciadarte #artsycurly. Dalla seconda metà di agosto e per tutto il mese di settembre ogni settimana il museo pubblicherà sul proprio profilo Instagram le foto più fantasiose. Inoltre a fine settembre una giuria sceglierà la migliore tra quelle che hanno ricevuto più like, e i vincitori riceveranno un ingresso gratuito per tre persone e una visita guidata alla Galleria (nel rispetto delle normative vigenti al momento relative al Covid-19). Se siete interessati al gioco, ecco le acconciature cui potete ispirarvi per partecipare. By Desirée Maida – artribune.com www.galleriaaccademiafirenze.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rispondi