mostra

FLÁVIA FERNANDES solo – Lisboa

L’artista Flavia Fernandes apre una nuova mostra individuale in Portogallo a Lisboa presso Colorida Galeria de Arte.

La poesia presente nell’opera astratta di Flávia Fernandes conferma il molteplice funzioni della traccia e del colore nell’arte visiva; permette a chi osserva il lavoro di sentirsi molto più che comprensione. Questa serie di opere rappresenta una rottura con alcune tradizioni accademiche. Le opere sono transitorie e drammatiche, si rompono con il prettamente estetico a favore di un’arte che opera in un molto di più ampio (José Roberto Moreira – Curatore e Gallerista). Flávia Fernandes vive e lavora in Brasile.
Biografia Maria Flávia Gonçalves Fernandes Falci (São Paulo SP 1956). Pittore, disegnatore, incisore, insegnante. Ha studiato pittura con Luiz Paulo Baravelli (1942), Frederico Nasser (1945) e Carlos Fajardo (1941), frequentando lo studio di quest’ultimo, e incisione con Dudi Maia Rosa (1946), a San Paolo. Nel 1975 si iscrive al corso di laurea presso la Fundação Armando Álvares Penteado – Faap, dove si laurea in belle arti quattro anni dopo. Attualmente risiede a Florianópolis, dove si è trasferito all’inizio degli anni 80. Ha tenuto la sua prima mostra personale nel 1980, a Campinas, San Paolo, presso la sala espositiva del teatro Castro Mendes. Nel 1989 ha partecipato al Circuito Ateliê Aberto, evento della XX Biennale Internazionale di San Paolo. È professoressa di incisione e disegno presso l’Università Federale di Santa Catarina – UFSC e presso l’Università statale di Santa Catarina – Udesc, a Florianópolis. Nel corso della sua carriera artistica si afferma come artista di Santa Catarina, partecipa al consiglio dell’Associazione degli Artisti Plastici di Santa Catarina e presiede l’Associazione degli Artisti Plastici di Santa Catarina. L’esperienza con linguaggi diversi, incisione, pittura, disegno, fotografia e teatro si presenta, si apre, si trasforma, si lascia convivere tra loro. L’opera d’arte è scoperta ed esperienza, significa essere nel mondo e poter produrre nuove realtà da un processo creativo. È la ricerca dell’essenziale, è uno dei veicoli per l’essere umano per entrare in contatto con stati di coscienza superiori dall’esperienza del soggetto nel mondo. I media dovrebbero essere solo qualcosa che consente la trasmissione. Mentre l’artista contemporaneamente prepara un’installazione, realizza incisioni e talvolta un video, che creano una fonte poetica e indicano la complessa trama in cui è inserita la sua produzione artistica, scartando le categorizzazioni per questo processo, che si sforza di inserirsi nel nostro contesto il tempo come parte della vita e non “separato” da essa. Il lavoro è lo sforzo di un processo creativo che vuole dare un’unità d’arte alla vita, quando cerca la folla delle strade nel desiderio di farla partecipare al lavoro, di rinunciare al movimento delle strade, o alla natura di trovarmi integrandosi per capire gli interni, registrando tutto in foto e video. Il suo processo artistico è esperienziale in cui colloca il suo corpo nel mondo per chiedersi come diventa il mondo.

Servizio:

Mostra: individuale di Flavia Fernandes Ubicazione:: Colorida galeria de arte – Rua Vitor Bastos 12A campolide, Lisboa Durata: dal 5 al 18 marzo 2022 Giorni e orari: ddl martedi al sabato dalle ore 14,30 alle 18 Entrata Libera Accessibilità Obbligo d’uso delle mascherine

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rispondi