arti visive, mostra

Solo Maria Eduarda Boabaid “Derrama e Queima”

L’artista Maria Eduarda Boabaid, considerata la nuova promessa dell’astrattismo contemporanea, ha inaugurato sabato 17 settembre la mostra personale “Derrama e Queima”, al Centro Cultural Correios RJ, a cura di Riccardo Tartaglia e Regina Nobrez della Tartaglia Arte, dove presenta opere in tecnica mista acrilico e olio su tela, trasformando parole in sentimenti, usando colori forti, mostrando che l’arte è guarigione ed espressione di vita. L’esposizione rimarrà aperta fino al giorno 3 novembre ad ingresso gratuito.

Maria Eduarda Boabaid inaugura la mostra “Derrama e Queima”, al Centro Cultural Correios RJ, a cura di Tartaglia Arte Considerata la nuova promessa dell’astrattismo, il giovane artista di Santa Catarina risignifica l’arte in tele dai colori viscerali, reali, intensi e profondi. L’artista visiva Maria Eduarda Boabaid inaugura il 17 settembre la mostra “Derrama e Queima”, al Centro Cultural Correios RJ, dove presenta opere in acrilico su tela, trasformando parole in sentimenti, usando colori forti, mostrando che l’arte è guarigione ed espressione di vita, a cura di Riccardo Tartaglia e Regina Nobrez. Il suo processo creativo inizia con le sue emozioni e percezioni, passa attraverso la spatola e rinasce sugli schermi, difficilmente decifrabile con parole ma ricco di messaggi e idee, che incantano e dialogano con lo spettatore. L’artista plastico 24 enne ha già un forte curriculum, con mostre anche all’estero, come New York, Roma, Finlandia, Parigi (Louvre) e Bruxelles. Ha anche opere in gallerie e collezioni private. “L’arte per me è espressione. È lasciare che i sentimenti parlino per noi. Viviamo in un mondo che teme e fugge dalla vulnerabilità, ma è attraverso di essa, e solo attraverso di essa, che riusciamo a connetterci profondamente con gli altri esseri umani. una vulnerabilità condivisa, che può manifestarsi in diversi modi”, spiega Maria Eduarda Boabaid, che si preannuncia come la nuova promessa dell’arte astratta.
A proposito di Maria Eduarda Boabaid Mi chiamo Maria Eduarda Boabaid, ho 24 anni e sono nata su un’isola nel sud del Brasile, Florianópolis. Fin da piccola mi sono sempre ritrovata tra colori, matite e disegni. Ho cercato formalmente di manifestare la mia arte in Fashion Design e Graphic Design, fino a quando nel 2019 mia nonna, Elci Irene Marçal Boabaid, ha dato tutte le sue forniture di pittura. Fu allora che l’artista che era in me si sentì compreso. Finalmente ho trovato la mia vera passione nella vita: trasformare le mie emozioni ed esperienze in arte. I sentimenti sono molto solitari, confusi e spesso spaventosi. Con la pittura, sento di potermi connettere con me stesso e le mie emozioni, e questo è il mio processo creativo. È attraverso la pittura che cerco di decifrare i sentimenti che non so esprimere a parole. La pittura è la mia cura. L’arte per me è espressione. È lasciare che i nostri sentimenti parlino per noi. Viviamo in un mondo che teme e fugge dalla vulnerabilità, ma è attraverso di essa, e solo attraverso di essa, che siamo in grado di connetterci profondamente con gli altri esseri umani. L’arte è una vulnerabilità condivisa e può accadere in molti modi. In fondo l’arte non è qualcosa da spiegare o razionalizzare, vive in un luogo molto sottile e mi permetto di entrare in questo mistero in cui mi porta. Sono solo uno strumento per incanalarlo. L’arte, per me, è consegna.
SERVIZIO:
  • Mostra: “Rovescia e brucia”
  • Artista: Maria Eduarda Boabaid
  • Instagram: @mariaeduardaboabaid
  • A cura di: Riccardo Tartaglia e Regina Nobrez
  • Instagram: @riccardotartaglia @reginanobreztartaglia
  • Data di apertura: 17 settembre 2022 – dalle 16:00 alle 19:00
  • Visita: dal 20 settembre al 03 novembre 2022
  • Produzione: Tartaglia Arte
  • Supporto: Centro Cultural Correios RJ, Consolato onorario Italiano de Santa Catarina, CIB Circulo Italo Brasileiro de Santa Catarina
  • Sito web: www.tartagliaarte.org
  • Ufficio Stampa: Paula Ramagem
  • Instagram: @_paula_r_soares
  • Luogo: Centro Cultural Correios RJ – 3° piano – sala A – Rua Visconde de Itaboraí, 20 – Centro – RJ, Tel: (21) 2253-1580
  • Dal martedì al sabato, dalle 12:00 alle 19:00
  • Entrata Libera – Classificazione libera
  • Informazioni: (21) 2253-1580 / E-mail: centroculturalrj@correios.com.br

Rispondi