arti visive

Light is Life, la festa delle luci per Bergamo Brescia Capitali della Cultura 2023

CON L’INIZIATIVA DI A2A, BERGAMO E BRESCIA DIVENTANO GALLERIE D’ARTE A CIELO APERTO A FEBBRAIO 2023 CON LE OPERE DI 17 GRANDI ARTISTI INTERNAZIONALI. E IN PRIMAVERA, IL TERZO PARADISO DELL’ENERGIA DI MICHELANGELO PISTOLETTO

Amigo & Amigo, Affinity
Una grande festa delle luci unisce Bergamo e Brescia nell’anno da Capitale Italiana della Cultura: la manifestazione Light is Life, promossa dalla compagnia energetica A2A, illuminerà infatti le due città vincitrici del prestigioso titolo a febbraio 2023 trasformandole in gallerie a cielo aperto con le opere di 17 grandi nomi italiani e internazionali. La rassegna – che ospiterà i sei special guest Angelo Bonello, Chila Kumari Burman, Marco Lodola, Federica Marangoni, Ivan Navarro e Oliver Ratsi – illuminerà Brescia dal 10 al 19 febbraio e Bergamo dal 17 al 26 febbraio, con la direzione artistica di Angelo Bonello, fondatore di Kitonb Creative Studio, e Pam Toonen curatrice della Light Art Collection di Amsterdam, seguendo il tema de La città illuminata. Il festival – cui si affiancherà l’iniziativa Storie di luce con le opere degli studenti delle Accademie d’Arte delle due città (SantaGiulia, LABA e Carrara) – sarà inaugurato alla presenza del campione olimpico Marcell Jacobs, che dall’adottiva Brescia darà il via alla manifestazione. Il festival sarà dedicato alla sensibilizzazione sull’energia: alimentate da fonti rinnovabili, le installazioni saranno realizzate secondo criteri di efficienza con annessi consigli per ottimizzare i consumi e, soprattutto, vi sarà una grande raccolta fondi per permettere all’ente filantropico del Banco dell’energia di supportare dei progetti per le famiglie locali: “La Festa delle luci sarà […] anche un’occasione per veicolare messaggi importanti rivolti al rispetto dell’ambiente e alla solidarietà verso le persone meno fortunate. Attraverso il Banco dell’energia A2A, con questa iniziativa, offrirà un aiuto concreto alle persone del territorio in difficoltà”, ha commentato Marco Patuano, presidente di A2A e del Banco dell’energia.
Oliver Ratsi, Frame Perspective accrochage

LIGHT IS LIFE, IL FESTIVAL DI LUCE E ARTE: LE SEDI DI BERGAMO E BRESCIA

A Brescia l’evento – organizzato con il Comune e Fondazione Brescia Musei su ispirazione di Cidneon, festival di light art organizzato tra 2017 e 2019 – coinvolgerà la principale piazza della città, dove sarà allestito un suggestivo 3D mapping che animerà Palazzo della Loggia. Il pubblico sarà poi accompagnato al Capitolium, il tempio romano in Via dei Musei per poi raggiungere il cuore dell’evento al Castello, al cui interno sarà disegnato un percorso con 14 installazioni luminose, tra cui Hello Goodbye di Marco Lodola, Remembering a Brave New World dell’artista britannica Chila Kumari Burman, Big ballerina Run Beyond di Angelo Bonello. “Abbiamo investito molto sul Castello e, nel giro di poco più di un anno, termineranno i cantieri che lo renderanno ancora più fruibile e attrattivo”, ha commentato Emilio Del Bono, sindaco di Brescia. “La Festa delle Luci di A2A, che raccoglie la fortunata eredità di Cidneon, riporterà sul colle Cidneo installazioni luminose di artisti che ne esalteranno la bellezza, che lo trasformeranno in un imponente mezzo di comunicazione che parlerà un linguaggio nuovo e inclusivo”. La luce toccherà infine anche il Termoutilizzatore di A2A, la torre azzurra progettata da Jorrit Tornqvist, che per l’occasione sarà illuminata di blu e avrà un fascio di luce puntato verso il Castello. A Bergamo protagonista del festival sarà la Città Alta attraverso un percorso che tra Piazza della Cittadella a Palazzo Moroni toccherà alcuni dei più suggestivi luoghi culturali della città, come la Biblioteca Musicale Gaetano Donizetti, il convento di San Francesco, Piazza Vecchia e Palazzo Nuovo (sede della Biblioteca Civica Angelo Mai) e la Rocca, dove i visitatori potranno ammirare 12 grandi installazioni luminose, incluse Traffic e Bed di Ivan Navarro, The time machine e Go Up di Federica Marangoni e Frame Perspective di Oliver Ratsi. Il percorso toccherà infine la Torre dei Venti, bene di interesse storico artistico e culturale e simbolo del festival.
Angelo Bonello, Carillon

IL RITORNO DELLA LIGHT ART IN PRIMAVERA CON IL TERZO PARADISO DI PISTOLETTO

Lungi dal concludersi a febbraio, la light art tornerà protagonista in primavera a Montisola, cuore del Lago di Iseo e punto di unione delle due province (dove, nel 2016, trovò spazio la grande installazione di Christo The floating piers) con l’aiuto del maestro Michelangelo Pistoletto. Il grande artista biellese creerà qui, insieme alla Fondazione Cittadellarte e con il sostegno del Banco dell’Energia, la prima installazione del Terzo Paradiso dell’Energia. www.festadellelucia2a.it
  • By Giulia Giaume – artribune.com

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER