Attualità, Cultura, curiosità

Lavorare nell’arte e nella cultura: opportunità da Casa Artisti, Heritage Malta, Fondazione Prada

RESIDENZA MUSICALE, ARTE CONTEMPORANEA, ARCHEOLOGIA, DESIGN, SONO GLI AMBITI DI INTERESSE DEI BANDI, DELLE OFFERTE DI LAVORO E DELLE OPPORTUNITÀ IN SENSO PIÙ AMPIO CHE VI PROPONIAMO QUESTA SETTIMANA

Musicisti, artisti e curatori, archeologi, production designer sono i professionisti cui si rivolgono le offerte di lavoro che abbiamo selezionato per voi questa settimana. In questo spazio diamo, infatti, una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente in Italia o prossimi alla scadenza, e alle opportunità (anche senza scopo di lucro) da cogliere al volo. Vi ricordiamo che su Facebook trovate il gruppo Artribune Jobs: vi invitiamo a iscrivervi per poter contribuire alla condivisione di bandi, concorsi, opportunità, spunti e offerte in ambito creativo. Intanto, ecco 5 proposte da tenere presente…

1. CASA DEGLI ARTISTI – OPEN CALL PER RESIDENZA MUSICALE

È online E-Side – Insights on Electronic Music, prima open call musicale realizzata da Casa degli Artisti, a cura di Taketo Gohara, aperta ad artisti senza limiti di età e nazionalità. Attraverso l’open call saranno selezionati i nomi che prenderanno parte alla residenza E- Side, che si terrà presso l’Atelier Musicale di Casa degli Artisti dal 1 settembre 2023 fino al 31 gennaio 2024. Il progetto adotta un tema che unisce diverse generazioni musicali: la musica elettronica. Un universo ampio che ha l’obiettivo di permettere agli artisti di esplorare la propria ispirazione, senza limiti di genere, ma adottando l’elettronica come strumento di ricerca e sperimentazione. Il produttore Taketo Gohara sarà curatore e tutor del percorso di residenza, ideato e coordinato per Casa degli Artisti da Francesco Piccolomini Naldi Bandini. Gohara ricopre anche il ruolo di presidente della giuria composta da membri d’eccezione – Nur Al Habash, Riccardo Bonetti, Paola Cacciarelli, Sara Del Caldo, Giacomo De Poli, Dario Faini (Dardust), Fabio Luzietti, Jeff Mills, Roberto Pisoni, Mauro Refosco, Stefano Senardi, Elisa Toffoli – personalità ed esperti del mondo della musica e dell’arte che, insieme al board di Casa degli Artisti, avranno il compito di selezionare gli artisti che parteciperanno al progetto. Scadenza: 6 luglio 2023

2. HERITAGE MALTA – CALL PER ARTISTI E CURATORI PER PRIMA BIENNALE DI MALTA

La prima Biennale di Malta – concepita dal MUŻA (Heritage Malta) in collaborazione con Arts Council Malta, il Ministero degli Affari Esteri ed Europei e del Commercio di Malta, VisitMalta e Spazju Kreattiv come una Biennale del Mediterraneo – promuove una rilettura critica del presente, attraverso lo sguardo di artisti di tutto il mondo che discutono di questioni legate alla comunità, questioni di genere, donne diritti, evoluzioni sociali e complessi fenomeni migratori. Per la sua prima edizione, che si terrà nella primavera 2024 in luoghi iconici dell’arcipelago maltese, lancia una call per artisti e curatori per sviluppare i temi della centralità e della marginalità geografica e culturale nell’area mediterranea. Scadenza: 25 agosto 2023

3. DIREZIONE REGIONALE MUSEI LIGURIA – CALL FOR PAPERS

Nel 1923 esce, all’interno del volume XXIX dei Monumenti Antichi editi dalla R. Accademia Nazionale dei Lincei, Albintimilium, pubblicazione ancora oggi di fondamentale importanza per lo studio dell’omonimo sito archeologico statale di epoca preromana e romana a Nervia, frazione di Ventimiglia. È a firma di Pietro Barocelli, archeologo e primo funzionario della neonata Regia Soprintendenza Archeologica per il Piemonte e la Liguria ad occuparsi del Ponente ligure: essa dà conto degli scavi, da lui personalmente condotti sul sito tra il 1914 ed il 1918, in particolare nell’area della necropoli occidentale. Una giornata di studi organizzata per il 1° dicembre 2023 dalla Direzione Regionale Musei della Liguria a Genova, negli spazi del Palazzo Reale in Via Balbi 10, vuole essere un’occasione per celebrare questa ricorrenza e con essa la figura di Barocelli, moderno profilo di funzionario archeologo. Per questo lancia una call for papers per la compilazione di relazioni che facciano riferimento ai suoi “anni liguri”. Scadenza: 15 luglio 2023

4. THE BRITISH SCHOOL AT ROME – PROGRAMME MANAGER

La British School at Rome (BSR) – il più grande degli istituti di ricerca internazionali britannici – è un centro di eccellenza nella ricerca interdisciplinare nel Mediterraneo che supporta l’intera gamma di arti, scienze umane e sociali. Ora è alla ricerca di un responsabile della programmazione: i candidati devono avere un’ottima conoscenza e comprensione dell’ambiente culturale del Regno Unito e del diritto del lavoro nell’UE. I compiti e le responsabilità principali includono l’amministrazione dei concorsi per i premi, compresa la gestione del processo di selezione, il collegamento e la segnalazione agli organismi di finanziamento, inclusa la British Academy, e il supporto al direttore nella definizione e nello sviluppo di obiettivi strategici per i programmi accademici e di belle arti del BSR. Lo stipendio è a partire da 35mila euro. Scadenza: 5 luglio 2023