mostra

Mostre a Milano

I nostri corrispondenti in tutta Italia ci segnalano le mostre e i musei da non perdere in vacanza. Oggi vediamo le mostre a Milano

Molte delle mostre estive a Milano hanno avuto inizio già nei mesi primaverili: un esempio lo si ha con Palazzo Reale che apre le mostre estive con la personale dell’artista argentino Leandro Erlich. La mostra, intitolata Oltre la soglia, sarà visibile fino al 4 ottobre 2023 ed è la prima mostra dell’artista in Europa. Sempre nella stessa location è possibile visitare altre cinque mostre gratuitamente, che resteranno aperte al pubblico sino ai primi giorni di settembre: La libertà e l’impegno, mostra dedicata al fotografo italiano Mario Dondero aperta fino al 6 settembre 2023; Plessi. Mariverticale dell’artista Fabrizio Plessi, visibile fino al 10 settembre 2023; XHIXHA. La reggia allo specchio, progetto espositivo dell’artista Helidon Xhixha, è possibile vistarla dal 1° luglio a domenica 3 settembre 2023; altra esposizione è Omar Galliani. Diacronica. Il tempo sospeso, la mostra comprende oltre 100 opere di Omar Galliani, che vanno dalla fine degli anni Settanta ad oggi, visitabile dal 13 luglio al 24 settembre 2023; quinta e ultima mostra all’interno di Palazzo Reale è la mostra Mario Nigro. Opere 1947-1992, è la più ampia mostra che sia stata dedicata all’artista, inaugurata il 14 luglio, sarà possibile visitarla sino al 17 settembre 2023 nell’attuale sede, per poi spostarsi fino al 5 novembre 2023 nelle sale del museo vicino, il Museo del Novecento. Quest’ultima sede allieterà l’estate dei turisti con altre tre mostre, oltre a quella di Nigro: infatti, il museo ospita la mostra Futurliberty. Avanguardia e stile, l’esposizione si concentra sull’influenza delle avanguardie, nello specifico il Futurismo e il Vorticismo, che hanno avuto nella quotidianità; la mostra è stata inaugurata il 5 aprile e sarà visibile fino al 3 settembre 2023. La seconda mostra, aperta il 31 maggio fino al 31 agosto 2023, è Le regole del gioco di Massimo Kaufmann: le quattro opere, delle vere scacchiere d’artista, sono rese disponibili ai visitatori, previa prenotazione, per poter competere nel gioco degli scacchi tutti i martedì e i giovedì. Ultima mostra da vedere nel Museo del Novecento è Getsemani, wall painting di Gabriella Ciancimino che analizza le dinamiche della “libertà di essere”, acquisibile superando gli stereotipi sociali, culturali. La mostra, aperta il 18 dicembre 2022, sarà aperta al pubblico sino al 31 dicembre 2023.

Alla Triennale Milano, oltre alle installazioni permanenti e alla mostra permanente, si potranno visitare altre esposizioni come la mostra La Parola, dedicata a Ettore Sottsass, che riunisce una selezione di opere dell’artista fino al 17 settembre 2023; sempre fino a quest’ultima data, sarà possibile vedere la mostra Text, esposizione che esalta la cultura del tessile, con opere di designer e stilisti. Un’altra mostra dedicata al design è Home Sweet Home, aperta fino al 10 settembre 2023. Il 3 settembre invece si concluderà la mostra fotografica Reversing the eye. Fotografia, film e video negli anni dell’arte povera, una mostra che ci dà un nuovo punto di vista sull’arte povera. Altra mostra da non perdersi alla Triennale di Milano è Siamo Foresta, la mostra, aperta al pubblico sino al 29 ottobre, accoglie artisti indigeni, dal New Mexico al Chaco paraguaiano, e non indigeni. Inoltre, sarà possibile visitare gratuitamente, fino al 24 settembre 2023, la mostra dedicata al Premio italiano di Architettura 2023. La Triennale quest’autunno vi aspetta con nuove mostre dedicate ad Alberto Meda, a Gabriele Basilico e alla pittura italiana contemporanea, le quali apriranno al pubblico, rispettivamente, il 12 ottobre, 13 ottobre e il 19 ottobre 2023. Per quanto riguarda il Museo delle Culture (Mudec) si potranno visitare due mostre fino al 30 luglio: la mostra dedicata al Surrealismo Dalì, Magritte, Man Ray e il Surrealismo. Capolavori dal Museo Boijmans Van Beuningen e la mostra Muholi. A Visual Activist. La Fondazione Arnaldo Pomodoro offre l’esperienza Labirinto di Arnaldo Pomodoro, organizzando visite all’interno di un’opera senza tempo, sia per adulti che per bambini dai 4 agli 11 anni. Nelle Gallerie d’Italia di Milano è stato proposto, per quest’estate, un percorso espositivo temporaneo intitolato UNA COLLEZIONE INATTESA. Viaggio nel contemporaneo tra pittura e scultura dedicata alla collezione del Gruppo Intesa San Paolo. Il Museo Diocesano di Milano accoglie due mostre dedicate alla fotografia: Sony World Photography Awards 2023, aperta a titolo gratuito, visibile sino al 3 settembre 2023; la seconda mostra è dedicata al grande artista francese Robert Doisneau, visitabile fino al 15 ottobre 2023. Inoltre, il museo resterà chiuso dal 14 al 18 agosto 2023. Continuando a parlare di fotografia, presso il Museo di Fotografia Contemporanea, si può visitare la mostra Nel corso del tempo, dedicata alle fotografie di Francesco Radino, fino al 17 settembre 2023. Come ogni estate, il Padiglione d’Arte Contemporanea organizza il Performing Pac Estate 2023, quest’anno dedicata al rapporto tra arte contemporanea e memoria storica, intitolata Dance Me To The End Of Love, frase tratta dalla canzone di Leonard Cohen del 1984, ispirata al dramma della Shoah, sarà visibile fino al 10 settembre 2023. Quest’autunno il PAC proporrà una mostra dedicata all’arte contemporanea argentina e avrà inizio il 21 novembre 2023. La Fondazione Pirelli HangarBicocca propone, gratuitamente, due mostre che si potranno visitare fino al 30 luglio 2023, NOw/here di Gian Maria Tosatti e Grand Bal di Ann Veronica Janssens. A partire da settembre 2023, il museo inaugurerà la mostra Reincarnations of Shadows di Thao Nguyen Phan e ad ottobre 2023 una mostra di James Lee Byars. Per quanto riguarda la Fondazione Prada, è stata organizzata una mostra antologica intitolata Dara Birnbaum, dedicata all’artista americana. La mostra è stata allestita presso l’Osservatorio Fondazione Prada, che ha sede nella Galleria Vittorio Emanuele II. Altra mostra da non perdersi è Naturales Quaestiones allestita in due sedi: presso la Fondazione Stelline, dove sono esposte undici opere che omaggiano il paesaggio contemporaneo naturale, e nel Museo di Storia Naturale, dove sono esposti i disegni a carboncino su carta, una sorta di taccuino naturalista; la mostra potrà essere visitata fino al 23 luglio 2023. Ma la possibilità di arricchirsi culturalmente nel capoluogo lombardo non finisce qui, infatti oltre venti gallerie private hanno allestito delle mostre per quest’estate. Cominciando dalla Galleria Giovanni Bonelli, sarà possibile visitare la mostra Summer Storm dal 13 luglio al 3 agosto 2023: la mostra è stata organizzata in collaborazione con l’Accademia di Brera e verranno esposte le opere degli studenti dell’Accademia. Presso la Galleria Vistamare, sarà possibile visitare, dal 26 maggio al 28 luglio 2023, la mostra Maria Loboda | Faux, prima mostra personale in Italia dell’artista polacca Maria Loboda. Building Gallery presenta due mostre: Shlomo Harush. NOW IS THEN AND THEN IS NOW, aperta al pubblico dal 23 giugno al 17 ottobre 2023 ed Equorea – 7/12. Virginia Zanetti, visitabile, invece, dal 04 al 28 luglio 2023 presso BuildingBox, un progetto espositivo indipendente che organizza progetti diversi rispetto alle mostre di Building. Proseguendo si ha la possibilità di visitare ORDER, la mostra personale del collettivo spagnolo Democracia, allestita presso la Prometeo Gallery, aperta dal 30 giugno al 04 agosto 2023. Una mostra che si potrà visitare tutta l’estate sarà quella organizzata dalla M77 Gallery: infatti, dal 6 giugno al 15 ottobre 2023 sarà possibile vedere la mostra Alluvion dell’artista Mat Collishaw. Anche la mostra Stanislaw Fijałkowski, presentata dalla Dep Art Gallery, sarà aperta al pubblico fino al 16 settembre 2023, è la prima mostra personale dell’artista polacco Fijałkowski. La C+N Gallery Canepaneri ha aperto al pubblico la mostra collettiva Young Talents: Polymathic Nature. Step 2 visitabile fino al 30 luglio 2023, presenta una selezione di opere inedite di quattro giovani artiste internazionali Kim NamChigozie ObiAmelie Peace e Sofia Salazar Rosales. La galleria Eduardo Secci offre ben tre mostre da vedere a Milano: le prime due potranno essere visitate fino al 29 luglio 2023 e sono Gio’ Pomodoro: opere in poliestere e The Sea Memory (Lost); mentre dall’8 giugno al 16 settembre 2023 ci sarà la mostra personale di Sebastiano Sofia. La Cardi Gallery presenta la mostra Vincenzo Agnetti. Tempo e Memoria, dedicata all’artista, scrittore e poeta Agnetti, esponente dell’arte concettuale italiana, sarà aperta al pubblico tutta l’estate fino al 1° settembre 2023. Un’altra galleria che offre due mostre fino al 20 settembre 2023 è la Galleria Raffaella Cortese con due mostre personali ações matéricas di Anna Maria Maiolino e quella dedicata all’artista T. J. Wilcox, quest’ultima esposizione si sviluppa in due spazi diversi, uno dedicato a dei disegni tratti da una fotografia dell’attrice e modella Edie Sedgwick e l’altro spazio è dedicato ad alcuni assemblaggi realizzati con diverse tecniche cinematografiche, tipico dell’artista. Invece, fino al 30 settembre 2023 si potrà accedere alla mostra di Jason Martin Reminiscence, allestita presso la Galleria Christian Stein. La Galleria Massimo De Carlo presenta la mostra The Glover Group: A Los Angeles Story, visibile fino al 4 agosto 2023, mostra collettiva che riunisce le artiste Ruby NeriHilary PecisMegan ReedLily Stockman e Austyn Weiner. Fino al 30 luglio 2023, la Galleria Poggiali apre al pubblico la mostra Lost/Found degli artisti Kim DacresMelissa JosephJohn RivasKayode Ojo e Nate Lewis . Fino al 30 settembre 2023 sarà possibile visitare Tempesta Gallery, che ha allestito una mostra fotografica su Arianna Lago, fotografa italiana che vive a Los Angeles, intitolata Surrender: l’esposizione include fotografie di fiori, piante, insetti, frutta e paesaggi naturali. Kaufmann Repetto Art Gallery fino al 4 agosto 2023 accoglie due mostre, Spells, seconda personale di John Stezaker, e Didgeridoo, sesta mostra personale di Pierpaolo Campanini; queste mostre sono le ultime prima dello stop estivo, infatti, la galleria riprenderà l’attività espositiva il 13 settembre 2023 con due mostre: Deja vu par deaux di Dianna Molzan e Strange bargain di Skuja Braden. Invece, Renata Fabbri ospita due mostre che saranno aperte al pubblico fino al 16 settembre 2023: Fine, Thank You, prima mostra personale di Sarah Fripon presentata in Italia e la mostra Grappling with Gestures, the Gaze Wanders di Gizela Mickiewicz e Alessandro Teoldi, con la quale si cerca di mettere a confronto le pratiche dei due artisti. Fino al 31 luglio 2023 sarà possibile visitare le tre esposizioni allestite presso Primo Marella GalleryLike Paintings di Masayuki AraiTruth and Conspiracy di Samuel Nnorom, mostra che indaga la qualità metaforica del materiale e la mostra personale di Amani Bodo, artista congolese, figlio dell’artista Pierre Bodo. Sempre fino alla fine di luglio, esattamente il 28 luglio 2023, la Galleria Fumagalli presenta Allargamento della referenzialità, un’esposizione, facente parte della serie espositiva “MY30YEARS – Coherency in Diversity”, che propone un dialogo tra gli artisti Maurizio NannucciMaria Elisabetta Novello e Marco Tirelli. La galleria tornerà il 13 settembre con il primo progetto espositivo firmato LOFT – Light On Future Topics, con una mostra collettiva intitolata Non perdere il sentiero per via degli alberi. Stesso giorno di chiusura spetta anche alla Galleria Francesca Minini, che il 28 luglio concluderà la mostra The Zone di Ambra Castagnetti; la galleria ritornerà in autunno con la mostra A House Of Ink di Ali Kazma, il 28 settembre 2023. Galleria Lia Rumma, il 31 maggio ha inaugurato la mostra I Am Hymns Of The New Temples dell’artista egiziano Wael Shawky e sarà possibile visitarla fino al 29 luglio. La denominazione della mostra personale è tratta dall’opera filmica che ha presentato Shawky al Teatro Piccolo “Odeion” nel Parco Archeologico di Pompei. Si intitola Are you an Icon too la collettiva a cura di Luigi Franchin e Viola Romoli in mostra fino al 30 settembre a The Pool NYC. Claudio Abate, Berenice Abbott, Nobuyoshi Araki, Peter Beard, Bill Brandi, Henri Cartier-Bresson, Gregory Crewdson, Mario De Biasi, Robert Disneal, Alfred Eisenstadt, Elliott Erwitt, Ron Galella, Luigi Ghirri, Mario Giacomelli, Gianfranco Gorgoni, Jacques-Henri Lartigue, Yousuf Karsh, André Kertész, Alberto Korda, Richard Misrach, Vik Muniz, Tazio Secchiaroli, Elio Sorci, Wolfgang Tillmans, Oliviero Toscani, Inez Van Lamsweerde & Vinoodh Matadin, Minor White e Joel-Peter Witkin compongono il corpus degli artisti presentati in Via Santa Maria Fulcorina, 20. Concludiamo con Cortesi Gallery che il 7 giugno 2023 ha inaugurato una mostra dedicata alla propria collezione, intitolata Highlights from the Collection e in aggiunta esporrà le opere di due artisti contemporanei, Chiara Dynys e Maurizio Donzelli.
  • By CARLA ABRIL MAIZON – segnoline.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER