Albertina Prates 1980 – 2019

Comunicato Stampa – salva la data,

mostra personale “Albertina Prates 1980 – 2019”

27 febbraio – 2 aprile 2019

Espaço Cultural Correios di Porto Alegre

Lo Espaço Cultural Correios di  Porto Alegre, dedica la mostra personale dell’artista Albertina Prates dal titolo “Albertina Prates 1980 – 2019” dal  28 febbraio al 2 aprile 2019 organizzata dalla Tartaglia Arte di Roma a cura di Riccardo Tartaglia e Regina Nobrez

L’esposizione tra pitture di medie e grandi dimensioni che unita a installazione e videodocumenti raccoglie circa 45 opere realizzate tra gli anni 1980 fino al 2019  dall’artista internazionale che si muove in una sfera di mormoni che affollano i suoi pensieri in tempo assoluto, attraversata di emozioni, di gente che la possiedono turbolando l’anima, il disegno, la scrittura, la musica, il balletto, la poesia e la voce…tutto nella composizione delle sue opere il nudo come corpo simbolico senza nessuna forma di volgarità è il suo punto di partenza e i vestiti indicano il tempo anche se la sua proposta è ATEMPORALE perché parla dell’essere umano, uomini, donne, bambini e l’UMANITA’.

Nel Vernissage del giorno 27 febbraio alle ore 18,  l’artista Albertina Prates accoglierà i visitatori e invitati con una performance.

L’intento della mostra made in Italy, ideata dai curatori, Riccardo Tartaglia e Regina Nobrez che propongono le opere dell’artista nel mercato europeo già da diversi anni , aprirà con la prima individuale a Porto Alegre e proseguirà in altre città del Brasile, è quella di presentare una serie di opere selezionate e scelte con l’artista alla attenzione dei collezionisti e amanti dell’arte, che rientrano appunto negli anni tra 1980 e le ultime novità inedite del 2019.

Albertina Prates 1954, è nata a Criciúma, lavora e vive a Florianópolis. La composizione delle mie opere è il punto partida- nuda dell’indumento indica il tempo e la mia proposta è senza tempo perché parlo di essere – umani: uomini, donne, bambini e la loro umanità.
Si è laureato in Belle Arti – UDESC. Post – Laurea in Gerontologia – UFSC; e Contemporary Visual Arts – UDESC. È stata presentatrice di VARIEDADES Jornal da Almoço- TV RBS. Ha recitato al cinema e al teatro come attrice, cantante, costumista e regista artistica. Nelle scuole di samba, come Carnavalesca creando scenari, costumi, auto e allegorie. Creato il numero speciale del sigillo “Area di protezione ambientale delle balene libere”. Creato schede telefoniche – Brasil Telecon – Collector’s Edition. Ha partecipato a Salons of Contemporary Arts a Blumenau e Itajaí – SC. Partecipato a mostre collettive Tartaglia Art Gallery – Roma. Ha creato grandi pannelli in mosaico e in pittura acrilica in importanti opere pubbliche – SC. Ci sono dipinti diffusi in tutto il Brasile e in Europa in collezioni private. Il lavoro “Béemot” ha ricevuto il riconoscimento a Belgrado (medaglia d’argento) – Serbia – Notte dei musei 2013; L’opera “CASE” ha ricevuto il riconoscimento a Budapest (medaglia d’oro) – Nádor Galéria – e ha partecipato a un’esibizione collettiva viaggiando attraverso Vienna, Madrid e Berlino (2013). L’opera “ODORE Garden è catalogato nel Salon libro SNBA – 2013 – Louvre -. Parigi Il lavoro odorare Garden III, ha ricevuto il premio (medaglia d’argento) nel salone INTERNAZIONALE D’ARTE – 2013 – Araras – San Paolo partecipa come artista plastico del libro ANTOLOGIA – 10 anni – 2013 – ACALI – Academia Catarinense del libro. – premio Bahia ricevuto (medaglia di bronzo) SBBA -. Rio mostra internazionale – Rio de Janeiro – 2014 ha partecipato alla II Biennale Internazionale d’Arte contemporanea – Argentina – 2014 ha guidato la mostra personale “uscire di scena POINT” culturale -Spazio LINDOLF BELLCIC- La mostra “HABITACULUNS” BADESC-2018 è stata allestita al BIENAL di Curitiba-2017- 2018- Film del C ineasta Mara Salla- Miglior Corto Video Art- “ARTE A ME VIVE” ¨ … il dipinto Albertina Prates possiamo vedere una dimensione scenografica chiaro … ¨ Rodrigo de Haro – poeta, incisore, pittore e membro dell’Accademia di Santa Catarina di lettere. … Albertina Prates combattuto con l’anatomia di inventare colpi di scena, corrispondente al l’imperativo categorico di mani e braccia con cui la ricerca dell’artista, la mappatura, la linea, il ritmo e lo spazio. ¨ João Evangelista de Andrade Filho – Membro di AICA. ” … Abertina sembra chiedere di non dimenticare: le cose come gli esseri, non coprono, ma coprire tutto il tempo con veli che stanno le cose della sua arte e scoppiettante, segreti sibilanti sibilo .. .. “” Rosângela M. Cherem- Dottorato in Storia, Letteratura, Associate of History and Theory of Art-CAVPPAV-CEART “