Carte. pitture e sculture di Giancarlo Montuschi

MOSTRE, ROMA, 12 DICEMBRE 2011

Il giorno 12 Dicembre 2011 esporrà, presso la Galleria Tartaglia Arte alle ore 18,00, il pittore- scultore aretino Giancarlo Montuschi.

Nella serata inaugurale sarà presente un opera vivente del Maestro

Artista eclettico, colloca le sue creature in un paesaggio immaginario ampliando riferimenti visivi in quanto è anche interessato al cambiamento interiore dell’anima e delle emozioni. Nei suoi dipinti si avverte una visione Pirandelliana della vita sul contrasto tra la vita che è il fluire interrotto e le forme nelle quali l’uomo è costretto a fissarla. Le sue figure sembrano essere prigioniere di schemi nei quali si rinchiudono senza volto e identità, contemplate nella nudità, esempio vivente dell’assurdità della vita sociale, simbolo paradossale dell’uomo nella società industriale, privato di ogni connotazione umana e ridotto alla pura idea della sua funzione. Montuschi dipinge quindi delle situazioni irreali per esprimere una verità, crea dei modelli fantastici per dimostrare un pensiero razionale e sociale. Vista nella sua totalità la sua arte ci trasmette un messaggio rassenerante, si intravede la serenità oltre il caos. Nelle sculture e nei dipinti, i suoi corpi dalle lunghe membra dinamiche sono interpretati come un segno di speranza e di fede nell’umanità che anela alla felicità.

autore: Giancarlo Montuschi

titolo: Carte, pitture e sculture

a cura di: Riccardo Tartaglia

testo critico: Maria Pia Cappello

vernissage: 12 dicembre 2011 ore 18,00 – sarà presente un’opera vivente – ingresso libero – catalogo in galleria

sede: galleria Tartaglia Arte, via XX Settembre, 98c/d Roma

periodo: dal 12 al 31 dicembre

giorni e orario mostra: lunedì-venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.00 – sabato dalle 10.30 alle 19.00 – domenica e festivi chiuso

comunicato stampa: TAAR responsabile Regina Nobrez – Mariangela Mutti.

⇐⇐⇐ Torna indietro