Bertina Lopes

Dipinto opera unica originale

Titolo: COLLEZIONE PER VOLTA DELL’ARTISTA

tecnica: mista acrilico e vinilico su tela

misura: cm 40 x 50

anno: 1992

Per informazioni sull’opera contattateci


leggi le condizioni di vendita

Tutte le opere in vendita sono uniti di fotografie e certificato di autenticità da parte dell’autore e della Tartaglia Arte.

COD: BL110 Categorie: , Tag: , , , , , , ,

Descrizione

Bertina LOPES
(11 luglio 1924 – 10 febbraio 2012) era un pittore e scultore italiano di origine mozambicana . L’opera di Lopes mostra una profonda sensibilità africana con colori saturi e composizioni audaci di figure e forme geometriche simili a maschere. È stata riconosciuta per aver messo in evidenza “le critiche sociali e il fervore nazionalistico che hanno influenzato altri artisti mozambicani del suo tempo” Lopes nacque a Maputo , in Mozambico, da una madre africana, la cui famiglia era conosciuta localmente, e un padre portoghese, che lavorava sul campo. Ha studiato a Maputo, ma dopo il secondo anno di scuola superiore, si è trasferita a Lisbona per completare la scuola secondaria, dove ha studiato pittura e disegno con Lino António e Celestino Alves e si è laureata in pittura e scultura. In quel periodo conobbe artisti come Marcelino Vespeira , Carlos Botelho , Albertina Mantua, Costa Pinheiro, Júlio Pomar e Nuno Sampayo. Nel 1943 Lopes tornò in Mozambico, dove sposò il poeta Virgilio de Lemos, con il quale ebbe due figli gemelli. Lopes ha insegnato disegno artistico alla scuola tecnica delle ragazze generali del Machado per nove anni. Sebbene fosse apprezzata per le sue capacità di insegnamento innovative, queste occasionalmente entrano in conflitto con il sistema di governo della scuola. Nel 1955 de Lemos pubblicò un poema anticoloniale che portò a un processo per profanazione della bandiera portoghese. Successivamente si unì alla resistenza mozambicana (1954-61) e fu arrestato per sovversione.  LEGGI TUTTO
CONTATTACI

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Bertina Lopes”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *