“Squatters” Ilca Barcellos

Il termine “Squatt” indica l’atto di occupare spazi non utilizzati da persone che non hanno una casa – “Squatters” (squatters) – e che li usano per manifestazioni artistiche.

L’artista Ilca Barcellos fa proprio questo: si appropria dello spazio della Sala Nobre del Centro Cultural dos Correios con le sue famose sculture “SQUATTERS” – dozzine di esseri immaginari, in ceramica e schiuma espansiva, integrati in un ecosistema rappresentato da una flora naturale e circondato da collage digitali con lo stesso tema (tre dei quali esposti alla Biennale Internazionale di Curitiba del 2017), che orbitano attorno a organismi pulsanti come nuovi abitanti dello spazio naturale.

Gli esseri naturali e immaginari si avvicinano, per forma, colore e / o trama. Sembrano vivere in perfetta simbiosi. Perché la natura è così: bella, spontanea, imprevedibile e che tiene lo spettatore nella sua dualità – nel dialogo tra la vita e la sua allusione, per la sua organicità e convivenza nell’habitat naturale. Nel dialogo tra arte e scienza, naturale e artificiale.

Come gli “Squatters” di Ilca Barcellos (esposto alla Biennale Internazionale di Arte Contemporanea di Curitiba quest’anno), che “afferrano” i nostri sensi, rendendoli parte di questa occupazione sensoriale.
Ilca Barcellos è di Pelotas / RS, ma vive e lavora a Florianópolis / SC. Visual artist, laureata in Scienze Biologiche presso l’Università Federale di Santa Catarina e master in Biologia Vegetale presso l’Università Pierre e Marie Curie, Parigi VI, combina materiali e natura per esprimere il suo doppio talento.
Il curatore è Tartaglia Arte, che dal 1950 ha trasmesso un messaggio culturale e artistico appassionato, accessibile e devoto. Sono mostre temporanee o permanenti, con artisti nuovi o famosi, in varie parti del mondo. Ma tutto con la firma di Riccardo Tartaglia e Regina Nobrez, che conferisce un certificato di credibilità e sensibilità creativa.
Paula Ramagem

Titolo mostra: Squatters,

artistia Ilca Barcellos,

a cura di: Riccardo Tartaglia e Regina Nobrez,

periodo: dal 13 maggio al 28 giugno 2020 – ingresso libero

Sede: Centro Cultural Correios di Rio de Janeiro – Rua Visconde de Itaborai, 20 centro RJ

Ideato e Organizzato Tartaglia Arte – www.tartagliaarte.org

Ufficio Stampa: Paula Ramagem

Appoggio: Centro Cultural Correios – RJ, Circulo Italo Brasileiro-SC,

 

scarica il comunicato stampa in formato .pdf in italiano

scarica il comunicato stampain formato .pdf in portoghese